Ratio Famiglia buoni consigli per l’economia quotidiana.


LEGGI
Articoli trovati: 212

Guida ambientale escursionistica, chi è e perchè sceglierla

13.09.2022 di Arianna Ceresoli
Il settore dell’ecoturismo è in costante crescita. Sempre più persone sentono il desiderio di passare le vacanze lontani da caos ed inquinamento delle città e di riconnettersi con l’ambiente naturale. Si tratta di un turismo ecologicamente responsabile durante il quale immergersi a...

Anagni (Lazio)

Borghi antichi d’Italia

Storia e cultura Anagni sorge sopra un colle a 470 metri di altezza, in posizione dominante sulla Valle del Sacco, conosciuta nel linguaggio comune come “Ciociaria”. Tracce di un primo insediamento abitativo sono state individuate dal IX secolo a.C., ma è a partire dall’VIII-VII secolo a.C. che...

Riserva naturale regionale Lago di Canterno (Lazio)

Storia e cultura Nel cuore della regione storica della “Ciociaria” sorge il Lago di Canterno. Si tratta di una riserva naturale nata nel 1997 che si trova nella piana laziale a ridosso del comprensorio montuoso degli Ernici e comprende 5 diversi Comuni: Fiuggi, Ferentino, Fumone, Trivigliano,...

Sepino (Molise)

Borghi antichi d’Italia

Antico e glorioso borgo posto alle pendici del massiccio del Matese.

Oasi Guardiaregia-Campochiaro (Molise)

La riserva WWF che racchiude canyon, cascate, fenomeni carsici e abissi sotterranei.

Urbino (Marche)

Borghi antichi d’Italia

Focolaio artistico rinascimentale e faro della cultura italiana.

Riserva naturale Gola del Furlo (Marche)

Un quieto e aspro paesaggio modellato dalle acque fluviali.

Bosa (Sardegna)

Borghi antichi d’Italia

Uno snodo tra fiume e mare solcato nei secoli da marinai e mercanti, ricco di richiami sia alla cultura marittima che a quella agricola.

Parco naturale regionale di Porto Conte (Sardegna)

Un ambiente protetto situato nella Riviera del Corallo e definito dai naturalisti come “uno degli angoli più belli del Mediterraneo”.

Parco Regionale del Monte Subasio (Umbria)

Il Monte separa e insieme collega, come cornice naturale, i centri storici di Assisi, Spello e Nocera Umbra quale elemento unificante di un paesaggio “mistico”, sede del francescanesimo.