RATIO FAMIGLIA
Per la gestione responsabile dell’economia quotidiana


CLICCA QUI

Economia circolare: la classifica delle città italiane



L’economia circolare è un nuovo modello che affronta alcune aree produttive ignorate fino a poco tempo fa, come rifiuti, inquinamento, consumo d’acqua ed energia. Un modo diverso di vedere la realtà che ricorda molto da vicino i cicli naturali: sono completi, efficienti e interconnessi.
Le città, proprio come già fanno le aziende più virtuose, possono diventare degli ottimi laboratori di questo modello sistemico. E uno studio del Cesisp (Centro di economia e regolazione dei servizi, dell’industria e del settore pubblico dell’Università di Milano-Bicocca) ha voluto indagare, nel Belpaese, quali sono i capoluoghi più sensibili.
Se il punto di partenza sono i cosiddetti input sostenibili (efficienza energetica e produzione di energia da fotovoltaico, numero di auto elettriche e ibride in circolazione e di colonnine di ricarica, densità di aree verdi), il 2° pilastro è molto meno “tecnico” e molto più “sociale”. Sotto la definizione-ombrello di livello di condivisione sociale, infatti, gli studiosi hanno scandagliato la quota di volontari sulla popolazione complessiva, il numero di orti urbani e la quantità di case disabitate.
La classifica delle città italiane più “circolari”: 1. Milano, 2. Firenze, 3. Torino, 4. Bologna, 5. Roma, 6. Genova, 7. Bari, 8. Napoli, 9. Palermo, 10. Catania.

Riguardo l'autore

Redazione Ratio Famiglia

Redazione Ratio Famiglia

Area: Redazione di Ratio Famiglia