Canone tv 2018

Come presentare la dichiarazione di non detenzione

I cittadini che non sono in possesso di un apparecchio televisivo possono comunicarlo all'Agenzia delle Entrate fino al 31.01.2018, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile on line. La dichiarazione di non detenzione ha validità annuale: va presentata ogni anno se si possiedono i presupposti.


Cos’è il canone televisivo
Il canone televisivo, cosiddetto “canone tv”, è un abbonamento dovuto, annualmente, da chiunque possieda almeno un apparecchio televisivo. Per ogni famiglia, se i familiari risiedono nella medesima abitazione, va pagato una sola volta.
 
Anche chi risiede all’estero, ma che ha in Italia un’abitazione ove è presente un apparecchio televisivo, deve pagare il canone tv.

Cos’è cambiato dal 2016
Dal 1.01.2016, in caso esista un’utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto ha la propria residenza anagrafica, la detenzione di almeno un apparecchio televisivo è “presunta”.
I cittadini, titolari di utenza elettrica per uso domestico residenziale (ma non i titolari di esercizi pubblici), pagano il canone tv mediante addebito nella bolletta per l’elettricità (in 10 rate da gennaio ad ottobre).

Come superare la presunzione di detenzione
Per superare questa presunzione ed evitare quindi l’addebito in bolletta, i cittadini che non possiedono l’apparecchio televisivo devono presentare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle Entrate, con cui dichiarano che in nessuna delle abitazioni per le quali i dichiaranti sono titolari di un’utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv (da parte dei dichiaranti stessi o di altri componenti della famiglia anagrafica).
 
Anche l’erede può utilizzare il modello di dichiarazione sostitutiva per comunicare all’Agenzia delle Entrate che nell’abitazione in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata a un soggetto deceduto, non è presente alcun apparecchio tv.

Come presentare la domanda
Il modello di dichiarazione sostitutiva è disponibile sui siti Internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it e della Rai www.canone.rai.it.
I cittadini possono:
  1. inviarlo direttamente, tramite un’applicazione web disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate (area riservata), utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia;
  2. spedirlo tramite posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it;
  3. avvalersi degli intermediari abilitati (Caf e Professionisti) per la presentazione telematica della dichiarazione sostitutiva.
Nei casi in cui non sia possibile l’invio telematico, è prevista la presentazione del modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale, in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti tv - Casella Postale 22 - 10121 Torino.

La corretta presentazione della dichiarazione interrompe l’addebito del canone dalla prima rata utile successiva alla ricezione della stessa, tenendo conto della data di decorrenza dei presupposti attestati, fermo restando il diritto del contribuente a chiedere il rimborso dell’importo eventualmente versato in eccesso con l’apposito modello “Richiesta di rimborso del canone di abbonamento alla televisione per uso privato pagato mediante addebito nelle fatture per energia elettrica”.

Quando presentarla
La dichiarazione di non detenzione (Quadro A), affinchè abbia effetto per l’intero anno, deve essere presentata dal 1.07 dell’anno precedente al 31.01 dell’anno di riferimento. La dichiarazione presentata dal 1.02 al 30.06 dell’anno di riferimento ha effetto per il canone dovuto per il semestre luglio-dicembre del medesimo anno.
 
La dichiarazione sostitutiva presentata:
  • dal 1.07.2017 al 31.01.2018 esonera dal pagamento per l’intero anno 2018;
  • dal 1.02.2018 al 30.06.2018 esonera dal pagamento per il secondo semestre (luglio-dicembre 2018).

La dichiarazione sostitutiva va presentata ogni anno se continua a sussistere la non detenzione dell’apparecchio televisivo.

Percorso guidato di dichiarazione di non detenzione
  • Il servizio web consente ai contribuenti di compilare e trasmettere il modello di dichiarazione sostitutiva senza la necessità di scaricare alcun software.
  • Per accedere al servizio web è necessario essere registrati/registrarsi ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.
  • Collegarsi al sito: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/index.jsp e inserire il proprio “Nome utente”, “password” e “Codice pin”.
  • Dai servizi disponibili per gli utenti presenti sulla sinistra della pagina web, selezionare “Comunicare” e successivamente “Dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato”.

canone tv 2018

Riguardo l'autore

Remo Redeghieri

Remo Redeghieri

Area: Lavoro