RATIO FAMIGLIA
Per la gestione responsabile dell’economia quotidiana


CLICCA QUI

Assicurazione

Obbligo di comunicazione dell’aggravamento del rischio

L'art. 1898 del Codice Civile parla chiaro: l'assicurato deve comunicare immediatamente all'assicuratore il verificarsi di eventuali nuove circostanze che comportino un aggravamento delle condizioni iniziali del rischio, quelle cioè in base alle quali è stata stipulata la polizza.


Cosa si intende con aggravamento del rischio?
L’aggravamento del rischio di cui all’art. 1898 C.C. consiste in una più intensa probabilità di verificazione dell’evento temuto rispetto al calcolo probabilistico avuto presente dalle parti al momento della stipula del contratto, tale da alterare - oltre il limite della fisiologica alea contrattuale - l’equilibrio tra il rischio assicurato e il premio convenuto.
Per parlare di aggravamento del rischio rilevante ai sensi dell’art. 1898 C.C., inoltre, occorre che la “nuova” situazione presenti i caratteri appunto della novità: la nuova situazione cioè non era stata prevista e nè era prevedibile al momento della stipula del contratto, e della permanenza, intesa come stabilità della situazione sopravvenuta (risultando quindi irrilevante un mutamento episodico o transitorio).
La legge quindi ritiene che le parti di un contratto assicurativo possano espressamente prevedere che il verificarsi di determinate circostanze costituisca senz’altro aggravamento del rischio, a prescindere quindi da qualsiasi sua incidenza concreta sulla probabilità del rischio.
 
È possibile regolare contrattualmente l’aumento del premio per l’assicurato in caso di aggravamento del rischio.

Cosa deve fare l’assicurato?
È importante comunicare immediatamente all’assicuratore tutti i mutamenti che aggravano il rischio assicurato.
Data la rilevanza pratica dell’obbligo in parola, la cui violazione potrebbe determinare anche la perdita o la riduzione dell’indennizzo, è bene, anche in caso di dubbio sulla rilevanza dell’eventuale mutamento di rischio, di darne comunque immediata comunicazione all’assicuratore.

Le Compagnie assicurative
La legge non è particolarmente puntuale sul tipo di “evento” che aggrava la situazione assicurativa. Alcune compagnie indicano però aspetti che ritengono peggiorativi della situazione assicurata. A titolo esemplificativo, indichiamo le posizioni di alcuni assicuratori che nei rispettivi testi di polizza (in genere nella Nota informativa) hanno descritto, eccezionalmente, circostanze da loro considerate sicuramente aggravanti ai fini della liquidazione del danno:

Assicurazione

Non è previsto un modulo o un tipo di comunicazione istituzionale per informare la propria compagnia assicurativa in relazione all’eventuale aggravarsi della propria situazione, noi vi suggeriamo il seguente.

Assicurazione
 

Riguardo l'autore

Redazione Ratio Famiglia

Redazione Ratio Famiglia

Area: Redazione di Ratio Famiglia