Ratio Famiglia buoni consigli per l’economia quotidiana.


LEGGI

Zucca



Con il termine zucca troviamo vari tipi di frutti globosi o allungati, di varie dimensioni, con buccia liscia o rugosa, di diversi colori. Appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee e al genere Cucurbita. Pianta erbacea con grandi foglie, ha portamento rampicante o prostrato e vistosi fiori gialli. Originaria del continente americano, veniva già coltivata 5000 anni prima di Cristo.
 
Alcune specie venivano usate come recipiente. La sua diffusione in Europa avvenne dopo la scoperta dell’America. In Italia viene coltivata soprattutto nelle regioni settentrionali ma è consumata ovunque poiché è ingrediente per molte gustose ricette.

In cucina
La zucca è commestibile in ogni sua parte: la polpa, gialla o arancione, i fiori, le foglie giovani, i semi e anche la buccia. Può essere tagliata a fette, lessata o cotta al forno, poi schiacciata per ottenere una morbida crema, un gustoso purè. Una classica ricetta autunnale è una morbida vellutata oppure un bel piatto di tortelli o di risotto.
I semi di zucca si possono tostare alcuni minuti nel forno e poi si può consumarne una manciata per avere energia e integrazione di vitamine e sali minerali, magnesio e zinco. Possono anche essere aggiunti all’insalata mista o ad una coppetta di cereali e yogurt per una colazione speciale. La polpa di zucca è un alimento molto salutare, può essere tagliata a fette o a cubetti e anche surgelata, così da averne sempre a disposizione.

Proprietà
Nonostante il suo sapore dolce e la consistenza compatta, la zucca è ipocalorica: infatti, un etto di polpa apporta circa 25 calorie. È fonte di fibre, sali minerali, calcio, fosforo, selenio e magnesio, betacarotene, precursore della vitamina A, eccellente antiossidante e vitamine C e gruppo B. Protegge la pelle, i capelli e le unghie, la flora intestinale e le vie urinarie. Contiene anche grassi Omega 3, adatti a prevenire problemi cardiovascolari e triptofano, che alza il livello della serotonina, ormone del benessere, presente anche nelle banane e nel cioccolato. Alcuni birrifici artigianali la usano per aromatizzare la birra.
La zucca si può conservare in un ambiente fresco e asciutto, si manterrà fresca per alcuni mesi.
Viene utilizzata con fantasia per creare piatti sempre nuovi. Tagliata a fettine e fritta è uno sfizioso antipasto. Si presta anche per dolci tipici autunnali come i muffin alla zucca o l’americana “pumpkin pie”, in cui la polpa è insaporita con spezie.

Curiosità
La zucca mantovana è la varietà più diffusa nella nostra zona, si presenta con la buccia verde chiaro e la polpa arancione. La consistenza è compatta, perfetta per tortelli e dolci. La zucca è un ortaggio molto salutare, considerato di stagione da agosto a dicembre. Il betacarotene in essa contenuto, in tutti i frutti di colore giallo-arancio, contrasta la formazione di radicali liberi, con effetto anti-aging. Non tutti sanno che la polpa della zucca può essere anche consumata cruda per beneficiare al meglio delle ottime proprietà. La frutta e le verdure consumate crude forniscono principi attivi più forti e immediatamente disponibili. Oltre ai carotenoidi anche le peptine e le mucillagini sono benefiche per accelerare il metabolismo e regolarizzare il buon funzionamento dell’apparato digerente. La zucca cruda si può consumare in insalata, affettandola in fettine sottilissime oppure grattugiandola.
Si può preparare anche la zucca marinata tagliandola a cubetti e ricoprendola di aceto di mele, olio e un paio di spicchi di aglio. Si lascia marinare per tre-quattro ore e poi si serve come antipasto o contorno per formaggi e salumi, è davvero molto appetitosa. Anche i semi di zucca possono essere aggiunti alle insalate miste, sono ottimi stuzzichini da aperitivo. Molto ricchi di sali minerali e fitosteroli, hanno proprietà vermifughe e antinfiammatorie, contrastano i disturbi dell’apparato genitale. Un altro modo per gustare la zucca cruda è preparare un gustoso gelato. Mettere nella gelatiera la polpa di zucca frullata, latte, zucchero e buccia di arancia grattugiata. Anche i fiori di zucca sono ottimi sia crudi che cotti, delicati e sfiziosi. Un’ultima curiosità: la festa di Halloween, la notte del 31 ottobre, è originaria degli Stati Uniti e ormai diffusa in tutto il mondo. Ha portato l’usanza di svuotare e intagliare una zucca, per farle avere un aspetto minaccioso e introdurvi una candela.

zucca

Riguardo l'autore

Maria Rosa Macchiella

Maria Rosa Macchiella

Area: Cucina - Salute e benessere